BONUS GAS, LUCE E ACQUA: AUTOMATICI DAL 2021

Leggi le informazioni sui bonus automatici

Data di pubblicazione:
17 Dicembre 2021
BONUS GAS, LUCE E ACQUA: AUTOMATICI DAL 2021

Bonus gas, luce e acqua: automatici dal 2021 

Il bonus sociale si compone dei bonus acqua, luce e gas e prevede uno sconto sulle bollette delle rispettive utenze. Questi tre bonus, dal 1° gennaio 2021, saranno erogati in maniera automatica.

Requisiti:

  • per famiglie con ISEE non superiore a 8.265 euro
  • per famiglie numerose (con più di 3 figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 euro
  • per i titolari di Reddito di Cittadinanza (Rdc) o Pensione di cittadinanza (Pdc)

Cosa succede in caso di cambio del venditore di energia? 

 

Assolutamente nulla. Cambiando fornitore o tipo di offerte (ad esempio con la fine del mercato tutelato scegliendo di passare al mercato libero dell'energia), il bonus continuerà ad essere erogato senza interruzioni fino al termine della validità del diritto. Quindi in caso di nuovo allaccio delle utenze, voltura o subentro luce o gas il bonus sarà erogabile.

Il bonus gas riduce l'importo da pagare sulla bolletta secondo quale offerta gas è attiva ed è influenzato dal comune di residenza, dal numero dei componenti del nucleo familiare e dalla destinazione d'uso del gas. Per usufruire del bonus gas, è importante conoscere il codice POD reperibile sulla bolletta del gas. Il bonus è ottenibile a prescindere se sia stato eseguito un allaccio gas con nuovo contatore o una voltura o un subentro nell'anno in corso.

Il bonus idrico è uno sconto calcolato sulla propria tariffa dell'acqua e copre un fabbisogno di 50 litri d'acqua al giorno.

Il bonus luce è uno sconto sull'importo della bolletta luce e varia a seconda della composizione del nucleo familiare ed è ottenibile a prescindere se sia stato eseguito un allaccio luce o una voltura o un subentro nell'anno in corso.

Come viene erogato il bonus?

Se hai un contatore a gas metano intestato, il bonus ti verrà riconosciuto mensilmente in fattura senza effettuare la lettura del contatore stesso; se invece hai un contatore condominiale, lo avrai tramite un bonifico predisposto dalla Cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA). Qualora il tuo fornitore di energia sia stato cambiato senza consenso oppure qualora tu abbia un contatore moroso il quale non è mai stato chiuso e riattivato, il bonus non sarà erogabile. Contatta sempre il tuo fornitore di energia per ogni tipo di problema tecnico.

Dal momento in cui l'Ente approva la domanda, il distributore ha 60 giorni lavorativi per erogare il Bonus Sociale al cittadino. 

Importante:

Per le famiglie numerose con ISEE inferiore a €20.000, è possibile usufruire anche del Bonus Pc fino €500 Euro. Gli aventi diritto, potranno inviare la documentazione direttamente agli operatori internet che valuteranno la copertura di rete e l'idoneità dei requisiti e provvederanno ad erogare il bonus. Saranno diverse le offerte internet casa per una connessione senza copertura e oppure tramite fibra ottica proposte dagli operatori che si sono registrati ad Infratel. Qualora si abbia la necessità di effettuare un cambio operatore è necessario munirsi del codice migrazione.

Aggiornamenti e approfondimenti

 

ULTERIORI INFORMAZIONI PER IL 2022

Come richiedere il Bonus bollette 2022
Il governo italiano offre diversi bonus per aiutare le famiglie a basso reddito. Uno dei bonus più importanti è quello relativo alle bollette di luce, gas e acqua.
Cos'è il bonus e quali sono le novità per il 2022?
In breve si tratta di un sussidio per il pagamento delle bollette di elettricità, gas e acqua e viene erogato come sconto direttamente nella bolletta.
Il bonus viene gestito dall'Autorità di regolazione del settore (ARERA), che ne definisce, di concerto con il governo, le modalità di attuazione, gli importi e le procedure per richiederlo.
Nel 2022 è stato esteso a nuovi beneficiari e l'importo massimo è aumentato, per far fronte al notevole incremento del costo dell’energia e del gas che si è registrato a partire dalla fine del 2021 e che avrà effetti su tutto il 2022.
Bonus bollette con ISEE fino a 12.000 euro.
La principale novità del bonus bollette per l'anno 2022, introdotta con il D.L. 17/2022 , conosciuto anche come Decreto Bollette, prevede che dal 1° Aprile al 31 dicembre 2022 possano beneficiare del bonus tutte le famiglie con indicatore della situazione economica equivalente ISEE fino a 12.000 euro (mentre in passato la soglia era 8.256 euro).
In breve, il bonus sociale bollette luce, gas e acqua spetta a:
· Famiglie con ISEE non superiore a € 12.000
· Nuclei familiari con almeno 4 figli a carico e ISEE non superiore a € 20.000
· Famiglie con disagi fisici che, a causa dell’utilizzo di apparecchiature elettromedicali, sono costrette
a sostenere importanti spese
· Soggetti affetti da gravi malattie
· Titolari di reddito o pensione di cittadinanza
Qual è l'importo del bonus bollette per il 2022?
Un'altra novità del bonus bollette 2022 è il suo importo. Mentre negli scorsi anni l'importo era fisso e predeterminato a inizio anno, per il 2022 l'ARERA e il Governo hanno deciso di stanziare fondi sufficienti ad "annullare" gli effetti dei rincari per le famiglie bisognose, per cui l'ammontare del bonus bollette sarà all'incirca pari all'aumento dei costi energetici per le famiglia media.
Secondo le stime e i calcoli effettuati dal portale indipendente Abbassalebollette.it, sito specializzato in energia ed efficienza energetica, l'ammontare del bonus sarà di circa 900 euro a famiglia, suddiviso in uno sconto di circa 300 euro sulla bolletta dell'energia elettrica e 600 sulla bolletta del gas metano. Chi non ha la fornitura di gas metano potrà beneficiare del solo bonus sulla bolletta elettrica dell'importo di circa 300 euro.
Come richiedere il bonus bollette per il 2022?
Dal 2021 il bonus bollette è automatico, per cui viene riconosciuto ed applicato in bolletta agli aventi diritto senza bisogno di farne esplicita richiesta presso il Comune, come avveniva in passato. Tuttavia, per certificare la sussistenza dei requisiti di reddito, e attivare la procedura, è necessario richiedere ogni anno l'ISEE, presentando la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) attraverso un qualunque CAF o direttamente presso l'INPS.
Per richiedere il bonus bollette 2022 per disagio economico, quindi, è sufficiente effettuare l'elaborazione dell'ISEE. Il bonus bollette spetta a tutti i cittadini che ne hanno diritto, indipendentemente dal fornitore che eroga l'energia e il gas. Tutti i fornitori sono collegati al Sistema Informativo Integrato e applicheranno automaticamente lo sconto agli aventi diritto in fase di emissione delle fatture.
Fonte: https://www.abbassalebollette.it/cambiare-fornitore/bonus-bollette-2022-tutte-le-novita-a-chi-spettaa-quanto-ammonta-come-farne-richiesta/

Ultimo aggiornamento

Giovedi 09 Giugno 2022